Wow.

Questo è l'unico aggettivo per descrivere la soggezione della maratona di Boston; non c'è davvero nessun altra razza di simile. Ho corso la mia prima maratona in 2011 e non era esattamente amore a prima esperienza. Trovavo mi torna alla linea di partenza, pronto a correre un'altra maratona. Sono un po 'di un rapporto di amore odio, il dolore a volte fa si domanda il motivo per cui si paga soldi per mettere il vostro corpo attraverso di esso, ma alla fine non si dovrebbe scambiare l'esperienza per nulla.

Quest'anno iFit ha avuto l'incredibile opportunità di inviare 3 di noi a Boston per la Maratona, tra cui Alex Ipson, Colby Anderson, e io. Mentre tutti noi avevano esperienze molto particolari, siamo tutti usciti così contenti di aver fatto. Esecuzione la maratona di Boston è qualcosa che poche persone mai hanno l'opportunità di fare, e ci hanno dato la possibilità di farlo insieme.

Per me la mattina è iniziata con un lungo autobus cavalcare a Hopkinton per la partenza. È lì che ho incontrato con i miei colleghi e gli altri amici che erano in esecuzione e. Fin dall'inizio sono stato stupito dal numero di partecipanti. Non solo gli spettatori lungo le strade in ogni fase del percorso, ma la strada era pieno per quasi tutta la durata della gara.

Le persone che si incontrano e vedete sono forse la maggior parte di tutto il viaggio. Dalla donna che ho incontrato sulla direzione della linea di partenza di autobus, per l'uomo che aveva eseguito oltre mille maratone, a tutti i corridori lì per diverse associazioni di beneficenza, le migliaia e migliaia di spettatori che costeggiano l'intero percorso, tutti ci ha una storia unica che li ha portati lì che Lunedi. Per molti nella comunità in esecuzione, Boston 2014 è stata una gara monumentale con alcuni dei più alti di partecipazione nella storia, e dopo un evento tragico l'anno precedente, sembrava che tutti legati insieme per riprendere il traguardo.

Maratone sono sempre un po 'di un'esperienza emotiva in quanto si sta mettendo il vostro corpo attraverso così tanto, e ti ha colpito quel muro di fatica si deve superare per colpire il traguardo, ma Boston era anche di più. Quando finalmente colpito Boylston Street con circa ¼ di miglio verso il traguardo che mi ha davvero colpito. Stavo per terminare la maratona di Boston. La folla era vivo, e ho guardato le tribune dove le bombe sono esplose lo scorso anno, ed erano assolutamente imballato. Il supporto è stato travolgente, e non avevo mai sentito come se avessi fatto parte di qualcosa di così grande che mai.

Siamo Boston Strong, e questo è qualcosa che non potrei essere più orgoglioso di dire. Indipendentemente calore, le emozioni, caviglie laminati e rotti, la formazione, il passato, la corsa, il numero puro di miglia, e tutte le lotte lungo la strada, abbiamo fatto. Abbiamo attraversato la linea finito, e noi siamo classificati ufficiali della maratona di Boston.

Becca Capell
iFit capo allenatore